di Redazione

Scopri a cosa servono le etichette di buoni e cattivi, e come puoi utilizzarle in maniera ottimale, al fine di personalizzare la tua rete di contatti e dare visibilità delle azioni solo a chi vuoi tu.

rete in buoni o cattivi

Benvenuti al quinto tutorial di AAAgents, il primo social network dedicato agli agenti! In questo video vi mostreremo come l’area network sia speciale, altamente personalizzabile, perché puoi profilarla suddividendo la tua rete in ‘buoni’ e ‘cattivi’.

Quindi, vediamo come fare:
  1. entriamo così nell’area network e vediamo l’attività dei nostri contatti;
  2. quindi, clicchiamo sull’immagine di profilo del contatto che vogliamo identificare come ‘cattivo’;
  3. ecco, vediamo subito che sotto l’immagine del profilo c’è una sorta di interruttore e, cliccandoci sopra, possiamo qualificare il contatto come ‘cattivo’;
  4. da sottolineare che, di default, ogni nuovo contatto aggiunto nella nostra rete viene considerato ‘buono’.
Qual è la differenza tra l’essere un contatto ‘buono’ o ‘cattivo’? Semplice, la visibilità delle azioni compiute all’interno di AAAgents!
Se sei un contatto ‘cattivo’, infatti, non potrai vedere nulla da parte di colui che ti ha qualificato tale e in tal modo, potrai riservare le cose migliori solo ai ‘buoni’!
Abbiamo così imparato come qualificare il nostro network, grazie per l’attenzione, e a tutto AAAgents!

AAAgents

«Decisamente dalla parte degli agenti»

AndroidiOS

 

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *