di Andrea Costa – Responsabile Recruiting & Formazione Commerciale di Cerved Group SpA
Hai letto il precedente articolo? Clicca qui

Individuata l’esistenza di domanda, devi verificare la consistenza della tua differenziazione sul mercato di riferimento, su una specifica tipologia di clienti, su un particolare prodotto/servizio sempre in relazione al desiderio da realizzare/problema da risolvere.

Quindi, prima di costruire la Rete Vendita e ancor prima di definire la strategia commerciale, dobbiamo basarci su una differenziazione che ci faccia percepire unici ed indispensabili dal nostro target rispetto la concorrenza.
Come? Semplice: hai mai sofferto di un preoccupante problema di salute? In quel caso ti sei recato e hai speso di più da un medico specialista o ti sei rassegnato al medico generico, limitandoti a pagare il ticket?
Nel business è la stessa cosa, e se in assenza di specializzazione t’immetti in un mercato indifferenziato, l’unica leva che rimane a tua disposizione è applicare il prezzo più basso che porta alla progressiva riduzione dei margini e soprattutto per le aziende più piccole, al fallimento!
E non puoi pensare di salvarti, acquisendo comunque più clienti (perché fai il prezzo più basso): come li fidelizzi questi, se acquistano solo in funzione del prezzo e ti tradiscono col primo concorrente che sbraca ancora più di te?! La differenziazione è fondamentale!
***
Ti è piaciuto l’articolo? Allora ti aspetto la prossima settimana: approfondiremo insieme il secondo dei 7 motivi killer per cui gli investimenti nella tua rete vendita non generano il fatturato atteso.
Andrea Costa – Responsabile Recruiting & Formazione Commerciale di Cerved Group SpA

AAAgents

«Decisamente dalla parte degli agenti»

AndroidiOS

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *