di Redazione

A margine della prima edizione del Premio AAAgents abbiamo intervistato Simone Gnassi, agente di commercio tra i Top Scorer di AAAgents. Abbiamo parlato con lui degli spunti utili per la categoria.

 

 

 

Siamo qui con Simone Gnassi, che è uno dei Top Scorer di AAAgents! Bene Simone, ci vuoi raccontare di com’è andata la giornata e di cosa pensi dell’app che abbiamo realizzato?
Certamente! Siete una forza dal punto di vista dell’opportunità che potete dare a tutte le persone che lavorano nel settore. Diciamo la verità, è un’app di cui l’agente ha bisogno, a volte l’agente si sente un po’ solo per determinate cose. Un’applicazione che lo aiuta e gli fa conoscere il mercato, dà valore non solo a lui, ma anche le aziende con i suoi feedback. Aiuta tantissimo il mercato delle aziende e qualifica quello che sta accadendo tutto attorno. Distingue chi fa bene, ed anche eventualmente chi non fa bene.
Cosa ti porti a casa da questa giornata del premio AAAgents?
Sicuramente un desiderio di guardarsi un po’ attorno. Tutti ci guardiamo attorno, ma siamo sempre limitati da quei perimetri artificiali che ci poniamo. Invece guardarsi in giro, relazionarsi, forse anche più del solito ti fa capire che intorno a te ci sono tantissime opportunità da cogliere. Volontà di guardare oltre: questo è quello che mi porto a casa.
Bene, questo è quello che ci hanno suggerito anche nella giornata Jeffrey Gitomer e tutti gli altri che sono intervenuti.

AAAgents

«Decisamente dalla parte degli agenti»

AndroidiOS

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *