di Redazione

“C’è un fatto, assolutamente inconfutabile: la rete vendita è l’asset fondamentale di qualsiasi azienda.”

“Gli agenti di commercio sono come i marines. Sono chi si becca il proiettile per primo, le persone che ricevono immediatamente la lamentela. Ma anche chi sa interpretare l’esigenza del cliente, immaginare quello che il cliente farà dopo con il prodotto venduto.”
Quindi: “L’agente deve avere la capacità di saper scegliere le aziende con cui collaborare e di capire quale mercato scegliersi”

 

Il Premio AAAgents 2019 è stata l’occasione per il Segretario nazionale USARCI, Antonello Marzolla, di intervenire su tematiche rilevanti, come il ruolo dell’Agente in Italia e quali prospettive ha questa categoria nell’attualità sociale ed economica italiana. Di seguito, una sintesi del suo intervento.
L’azienda migliore è quella dove c’è il miglior business.
L’agente è imprenditore di sé stesso, ed il miglior imprenditore  è quello che ha naso e riconosce il buon business.
L’agente deve avere la capacità di saper scegliere le aziende con cui collaborare e di capire quale mercato scegliersi.
“Le PMI sono il valore aggiunto del paese, il tessuto connettivo che lega la società italiana, una società fatta di persone.”
In questo contesto, gli agenti devono saper scegliere il proprio business, devono saper scegliere l’azienda giusta con cui stare sul mercato. Molti agenti scelgono l’etichetta più che la sostanza.
C’è un fatto, assolutamente inconfutabile: la rete vendita è l’asset fondamentale di qualsiasi azienda.
Il capitale non può clonare Ferrero o Lavazza: queste sono aziende così radicate che arrivano ovunque, con reti vendita strepitose e purtroppo spesso sottovalutate, non pesate per quello che sono.
Gli agenti di commercio sono come i marines. Sono chi si becca il proiettile per primo, le persone che ricevono immediatamente la lamentela. Ma anche chi sa interpretare l’esigenza del cliente, immaginare quello che il cliente farà dopo con il prodotto venduto. In questo contesto e in questo tempo c’è bisogno di una riscossa sociale, perché senza questa finiremo nel vivere in città vuote e spente.
Gli agenti di commercio, voi agenti, siete quelli che portano un messaggio quotidiano di coraggio.
Siete voi a dare coraggio a chi produce e coraggio a chi compra perché possa rivendere. Coraggio al negoziante che ti dice “non ho venduto”, quel coraggio di dirgli “venderai, vedrai”.
Siete la prima linea. Immaginate quanti posti di lavoro mantenete nelle fabbriche, negli uffici, nelle officine. avete sulle spalle una moltitudine di lavoratori, senza di voi quella moltitudine di lavoratori produrrebbe ma senza nessun mercato.
Avete la responsabilità del vostro riscatto e della vostra persona, e le PMI sono il successo anche del venditore.
Volete un buon rapporto, che il Paese funzioni?
Bisogna allacciare relazioni coi grandi gruppi ma bisogna iniziare a fiutare quelle piccole imprese di oggi, quelle che diventano poi le grandi storie del paese ma che senza gli agenti di commercio resterebbero chiuse in un qualche cassetto, come rivoluzioni mai compiute davvero.
Quindi chi vuole più successo cosa deve fare? Prendere la strada in salita, perché quella in discesa la sanno fare tutti quanti.

AAAgents

«Decisamente dalla parte degli agenti»

AndroidiOS

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *