di Redazione

Circa un anno fa proponevamo uno studio, basato sui dati ufficiali delle camere di commercio, che portava alla luce la diminuzione costante del numero di Agenti in Italia; si stima oggi che il numero di iscritti all’Ente perda circa 4.000 aderenti su base annua.

Ci chiedevamo, in quella sede, cosa si intendesse fare per porre un freno a questo trend e soprattutto all’inevitabile aumento dell’aliquota contributiva.
Alle porte delle elezioni per il rinnovo del Consiglio di Amministrazione della Fondazione Enasarco, che si svolgeranno nel periodo da venerdì 17 aprile a giovedì 30 aprile 2020, la situazione non è cambiata ed anzi, il 2020 si apre con un aumento al 17% dell’aliquota contributiva.
La quota da versare  viene determinata mediante una percentuale da applicare sulle somme dovute all’agente o al rappresentante per lo svolgimento della propria attività.
aliquota contributiva enasarco 2012-2020
Qual è stata la costante? Cosa è rimasto invariato in questo anno?
Il disinteresse, l’astensionismo verso un Ente visto come fin troppo lontano dagli interessi degli agenti e dei consulenti finanziari.
Ma laddove ora ci sono troppe voci solitarie e polemiche fini a sé stesse contro Enasarco, il rischio è che il disinteresse e l’astensionismo portino l’Ente sotto il controllo di chi non ha certo come priorità la difesa degli agenti di commercio, ma solo di mettere le mani su quello che è il patrimonio della categoria.
Ci auguriamo che questo 2020 si apra con una graduale presa di coscienza di chi può far valere il proprio peso, quel 70% del PIL che è il risultato di sudore, lacrime e sangue dei nostri Eroi della Strada.

AAAgents

«Decisamente dalla parte degli agenti»

AndroidiOS

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *